martedì, dicembre 11, 2007

E il Dirigibile...torna a volare (by I.R.)

10 dicembre 2007, per ricordare Ahmet Ertegun, mitico fondatore dell’etichetta Atlantic Records, e loro caro amico e scopritore, Robert Plant, Jimmy Page e Jonh Paul Jones decidono di riaccendere i motori del dirigibile per riportarlo in volo ancora una volta, dopo che si erano tragicamente spenti il 25 settembre 1980 con la morte del batterista Jonh “Bonzo” Bonham. Oggi al suo posto è stato chiamato il figlio Jason, 41 anni, cresciuto come in una famiglia all’interno della più grande Rock band di tutti I tempi. Chi ha potuto assistere all’evento (…ed io purtroppo non ero tra questi), parla di una emozione crescente quando alle 21.00 in punto si sono accesi gli amplificatori, ed i cuori di milioni di fan, sulle note di “Good times bad times”, canzone datata 1969 e prima traccia del primo disco dei Led Zeppelin, quasi si volessi ricominciare da là, dall’inizio di tutto. La scaletta ha poi toccato tutte le tappe della storia del Rock segnate da canzoni degli Zeppelin come “Black Dog”, “Dazed and Confused”, “Stairway to heaven” fino a “Whole lotta love”. Dalle poche immagini passate alla TV, spiccano i cenerei lunghi capelli di Page, ed una diffusa calvizie tra il pubblico presente, segno del tempo che è passato da quei favolosi anni settanta, che rimangono però sempre vivi nei cuori, e pronti a riaccendersi sulle note emozionanti di una canzone.

Autore articolo: Ivan R. (U.T.L'U.R.)

2 commenti:

paolo ha detto...

Ciao Letizia, ho appena scoperto, googolando, il tuo blog e devo farti col cuore i complimenti perché è semplicemente stupendo, sia nella ricchezza di immagini che di pensieri. Di blog ne vedo tanti, ma come il tuo, finora, nessuno. Ti mando un saluto dalla Toscana, un vecchio compagno goriziano, ;) Paolo L.

Letizia ha detto...

Caro Paolo, grazie...che bello leggerti. Ci sarai l'ultimo dell'anno a Treviso? Spero di rivederci presto!